Terremoto: operaio sostituisce il collega e muore in fabbrica

Non doveva essere al lavoro, Nicola Cavicchi, 35 anni, uno dei due operai morti nella fabbrica di ceramiche di Sant’Agostino. ”Voleva andare al mare – raccontano in lacrime i genitori, Romana Fiorentini e Bruno – ma le previsioni del tempo non erano buone e cosi’ aveva deciso di sostituire un collega malato”. I genitori si sono iniziati a preoccupare solo … Continua a leggere